fbpx Skip to content

Scegliere e utilizzare correttamente i prodotti di prima infanzia

"Col passare dei mesi, diventa più mobile e imprevedibile"

Capitolo 10 - La sicurezza in casa

CATEGORIA: Scegliere e utilizzare correttamente i prodotti di prima infanzia
INTERESSA: 0 +
TEMPO DI LETTURA: 3 min

Nei primi mesi di vita, il bambino trascorre la maggior parte del tempo tra le mura domestiche. Nonostante siano molte le ore in cui dorme e riposa, non mancano certo le occasioni per interagire con mamma e papà, durante le coccole, le poppate, le cure, e pian piano anche con l’ambiente che lo circonda.

Col passare dei mesi, il piccolo acquisisce sempre più gradi di libertà e competenze e, improvvisamente, dall’oggi al domani, diventa più mobile e imprevedibile. Ecco perché mamma e papà devono sempre guardare avanti, anticipare i possibili cambiamenti nel suo sviluppo psicomotorio e adeguare l’ambiente domestico per prevenire potenziali pericoli gravi.

Prima che cominci a gattonare o a strisciare, a toccare tutto quello che lo circonda e a metterlo in bocca, bisogna provvedere ad applicare apposite protezioni dagli urti a tutti gli spigoli alla sua portata, bloccare cassetti e sportelli, chiudere le prese della corrente con copri prese, spostare i cavi della corrente ed eventuali oggetti fragili, sollevare i lembi delle tende e delle tovaglie a cui potrebbe aggrapparsi e togliere dalla sua portata oggetti di piccole dimensioni che potrebbe ingoiare o inalare. Attenzione anche alle piante d’appartamento: se sono velenose è meglio impedirgli di raggiungerle perché potrebbe metterle in bocca.

Prima che cominci a camminare, poi, bisogna fissare i mobili alti al muro perché potrebbero ribaltarsi se il piccolo li afferra per sollevarsi o, addirittura, arrampicarsi, montare dei cancelletti davanti alle scale, impedire l’accesso a piscine e vasche d’acqua, rimuovere sedie e qualunque altro appoggio su cui potrebbe arrampicarsi accanto alle finestre o in balcone, applicare del nastro antiscivolo sotto ai tappeti. Inoltre, bisogna allontanare dal suo raggio d’azione medicinali, alcolici, detersivi, insetticidi e qualunque altra sostanza tossica, ma anche fiammiferi e accendini. (8).

La sorveglianza deve essere sempre attenta e scrupolosa, ma non bisogna nemmeno esagerare: nelle sue esplorazioni, progressivamente, è giusto che il bambino impari a riconoscere i pericoli e ad evitarli in autonomia.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai per prima le ultime novità dal Baby Wellness Lab!

Leggi le opinioni di...

Leggi le opinioni su questo articolo da parte di fonti autorevoli in campo scientifico o di aziende specializzate.

Ancora nessun contributo, aggiungine uno!


Contribuisci