fbpx Skip to content

Approfondimenti scientifici

Segni di adeguata produzione e assunzione di latte

FOCUS: Allattamento
QUESTO ARTICOLO APPARTIENE AL PRINCIPIO DEL BABY WELLNESS: Il miglior nutrimento fin dalla nascita

Il neonato dovrebbe essere allattato al seno liberamente, senza orari fissi e frequentemente. Una frequenza di 8-12 poppate al giorno è da ritenersi nella norma, così come un ritmo irregolare delle poppate (per esempio 2-3 poppate a intervallo di un’ora l’una dall’altra, quindi concentrate nell’arco di un paio d’ore).

La durata del pasto è molto variabile, in rapporto alla velocità di flusso del latte e al comportamento del neonato: quando il bambino è sazio si stacca da solo.

I segni affidabili di un’adeguata produzione e assunzione di latte sono:

  • l’emissione di urine e feci
  • un bambino vivace e che cresce bene.

Se l’allattamento procede bene, il bambino deve bagnare 5 o 6 pannolini al giorno con urina chiara e diluita.

Per quanto riguarda le feci, è normale il passaggio dal meconio alle feci il quarto giorno di vita, e l’emissione di feci molto liquide e giallastre (3-8 scariche al giorno per tutto il primo mese, poi in media almeno una scarica ogni 3-4 giorni).

L’aumento di peso è un segno affidabile, se è disponibile una bilancia accurata e si possono ripetere regolarmente i pesi con la stessa bilancia. I neonati possono perdere il 7-10% del loro peso alla nascita nei primi giorni, ma devono riguadagnare quanto perso in 2-3 settimane. Se le mamme iniziano ad allattare in maniera esclusiva subito dopo la nascita, con poppate frequenti ed efficaci, possono perdere pochissimo peso.

Indicativamente, un lattante raddoppia intorno al quarto-sesto mese il proprio peso corporeo alla nascita e lo triplica all’anno. I bambini nutriti subito dopo la nascita esclusivamente con latte materno, rispetto a quelli nutriti con latte artificiale, guadagnano più rapidamente peso nei primi 3-4 mesi, poi l’andamento si fa relativamente più lento. Per valutare la crescita di tutti i bambini, sono disponibili gli standard dell’OMS.